• Sei qui:
  • Home -
  • News -
  • Progetto pagine in semi-libertà - Tavola Rotonda

Progetto pagine in semi-libertà - Tavola Rotonda

Giovedì 11 luglio 2013 alle ore 16.30 presso la Sala Biginelli della sede Ascom di Vercelli, Via Duchessa Jolanda 26, si terrà una tavola rotonda di discussione sul tema “inserimento sociale e lavorativo persone che sono state sottoposte a misure restrittive della libertà”, nell’ambito del progetto “Pagine in Semilibertà”, finanziato dalla Compagnia di San Paolo, che Formater ha organizzato e gestito in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune di Vercelli e l’ufficio territoriale dello U.E.P.E (Ufficio Esecuzioni Penali Esterne).

La Tavola Rotonda ha come obiettivo quello di affrontare il tema delle difficoltà legate all’inserimento sociale e lavorativo di persone sottoposte a misure restrittive della libertà e vedrà la partecipazione dei servizi partner, di Formater, e di alcune realtà territoriali che lavorano in questo ambito, con la partecipazione di:

Dott. Renato Curcio, responsabile della Casa Editrice “Sensibili alle Foglie” che dal 1990 opera a favore del reinserimento sociale e lavorativo di detenuti ed ex detenuti.

Prof. Guido Lazzarini, ordinario di Sociologia presso l’Università degli Studi di Torino, che interverrà alla Tavola Rotonda in qualità di moderatore.

Il progetto “Pagine in semi – libertà” ha avuto come obiettivo quello di realizzare un laboratorio formativo, della durata di 300 ore, rivolto al target dei detenuti domiciliari, liberi vigilati, affidati, ed ex detenuti, finalizzato all’apprendimento delle competenze di base di informatica oltre a quelle specialistiche legate alla produzione ed impaginazione grafica di testi. Durante il laboratorio i partecipanti hanno prodotto il giornalino “Pagine in semi – libertà”, distribuito sul territorio, che ha dato loro modo apprendere “on the job” le principali tecniche di impaginazione e grafica, e contemporaneamente per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della detenzione.

Per informazioni: tel. 0161/213077 formater@formater.it